Domani la Sinistra cinisellese tutta in P.zza Gramsci

Tutte le forze politiche della sinistra e del centrosinistra di Cinisello Balsamo seguono con preoccupata attenzione la presenza di formazioni neofasciste sul territorio cittadino.

Per condannare la presenza di Casapound, che organizza un banchetto in piazza Gramsci domenica 25 febbraio dalle 10 e ribadire i valori fondanti della Costituzione  repubblicana promuovono in collaborazione con ANPI Cinisello Balsamo un presidio democratico e antifascista in piazza Gramsci domenica 25 febbraio a partire dalle ore 9 e 30

Dopo la recente sentenza sulla violazione della privacy un altro colpo ai diritti

La Corte europea di giustizia ancora contro lavoratrici e lavoratori: si può licenziare una donna in stato di gravidanza.

Giovedì 22 febbraio la Corte di Giustizia Europea – 47 membri e 11 avocati generali, per 4/5 maschi – ha sorprendentemente legittimato il licenziamento di una donna in gravidanza nell’ambito di una procedura di licenziamento collettivo.

Continua la lettura di “Dopo la recente sentenza sulla violazione della privacy un altro colpo ai diritti”

No al sabato nero

Costruiamo una Piazza Antifascista in centro a Milano!
Sabato 24 Febbraio ore14:30 Largo La Foppa (Metro Moscova)

Dopo la grande manifestazione antifascista e antirazzista di Milano, Macerata e tante altre città, l’aggressività delle formazioni fasciste si fa ancora più evidente. I gravi fatti di Perugia come prima di altre città stanno a dimostrarlo. Sabato prossimo i fascisti di Casa Pound scenderanno in piazza davanti al Castello Sforzesco a Milano con un comizio.

Continua la lettura di “No al sabato nero”

Così si impone e trionfa in Italia e nel mondo il nuovo fascismo della finanza e delle corporation

di Francesco Erspamer*

Da trent’anni il gioco dei liberisti è sempre quello e il fatto che continuino a vincere dipende solo dalla mancanza di lucidità, capacità e coraggio di coloro che dovrebbero ribellarsi o almeno resistere ai peggiori soprusi.

Continua la lettura di “Così si impone e trionfa in Italia e nel mondo il nuovo fascismo della finanza e delle corporation”

Embraco, storia di un capitalismo che tenta di cavare profitti a tutti i costi attraverso le delocalizzazioni

Calenda fa il duro, ma il Governo quale politica industriale ha? Prc: “Vicenda scandalosa”.

Il gruppo brasiliano Embraco ha confermato quasi 500 licenziamenti in Italia con la scelta di trasferire le sue produzioni in Slovacchia e non accettare neppure la cassa integrazione. Il caso Embraco è arrivato in Europa.

Continua la lettura di “Embraco, storia di un capitalismo che tenta di cavare profitti a tutti i costi attraverso le delocalizzazioni”