Con il decreto la Lega replica lo schema vincente

Decreto “sicurezza”. Diritto d’asilo e sistema di accoglienza pubblica sono i due obiettivi principali colpiti dal decreto . L’articolo 1 esclude chi non ha la protezione internazionale. Raccogliendo l’appello del Manifesto, contro chi semina odio, dobbiamo mobilitarci nei territori con le centinaia di esperienze positive di integrazione diffusa.

È indubbio che l’unico obiettivo del decreto legge sull’immigrazione, approvato dal consiglio dei ministri, è aumentare il consenso della Lega e la popolarità del suo leader. Continuando a usare sempre lo stesso schema, che indubbiamente funziona: per risolvere i problemi del Paese e degli italiani bisogna sottrarre diritti e libertà alle persone di origine straniera.

Continua la lettura di “Con il decreto la Lega replica lo schema vincente”

Decreto Salvini – Acerbo (Prc): «Salvini introduce nuove leggi razziali»

Decreto Salvini – Acerbo (Prc): «Salvini introduce nuove leggi razziali»«Quanto approvato oggi all’unanimità dal Consiglio dei Ministri – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – non è solo in gran parte incostituzionale ma rafforza l’impianto razzista e xenofobo di un governo che si è imposto con promesse sociali ma sa utilizzare solo il bastone verso nemici immaginari.

Continua la lettura di “Decreto Salvini – Acerbo (Prc): «Salvini introduce nuove leggi razziali»”

Bari, l’aggressione fascista contro Forenza, Perillo e una donna eritrea

Un’aggressione a un’eurodeputata Prc e ad altri militanti antirazzisti è avvenuta in tarda serata a Bari. E’ quanto denuncia l’ufficio stampa di Rifondazione Comunista.

“Solidarietà ai nostri compagni Eleonora Forenza e Antonio Perillo e alle altre persone vittime di un’aggressione squadrista stasera a Bari al termine della manifestazione antirazzista #BariNonSiLega.

Continua la lettura di “Bari, l’aggressione fascista contro Forenza, Perillo e una donna eritrea”

Gli Usa ampliano Camp Darby: più armi e mille alberi in meno

Gravi danni per il Parco di San Rossore. Con l’ok multipartisan degli enti locali italiani: regione Toscana (Pd), Livorno (5s) e Pisa (Lega) contribuiranno al mega progetto di allargamento della base militare statunitense.

di Manlio Dinucci  (il manifesto 21-09-2018)

I primi sono già stati tagliati, gli altri marchiati con la vernice: sono 937 gli alberi che verranno abbattuti nell’area naturale «protetta» del Parco regionale di San Rossore tra Pisa e Livorno.

Continua la lettura di “Gli Usa ampliano Camp Darby: più armi e mille alberi in meno”

Sabato 22 settembre corteo antirazzista a Milano per non dimenticare Abba

Sabato 22 settembre a Milano (ore 15.30 Via Palestro)si svolgerà la manifestazione per ricordare l’omicidio razzista di Abba: “Negro di merda”, e poi sprangate e botte: così viene ammazzato Abba il 14 settembre 2008 in via Zuretti a Milano, vicino alla Stazione Centrale.

Ad ucciderlo è stato il razzismo.”  Il clima odierno dei fomentatori di odio dei poveri contro i più poveri del governo M5S-Lega, produce continue aggressioni, la criminalizzazioni delle ONG nel Mediterraneo, la creazioni di nuovi CPR come campi di detenzioni. Dobbiamo opporci a tutto questo.

Italia sempre più diseguale e ostile ai giovani

Ascensore sociale totalmente bloccato. Riflessioni su uno studio dell’OCSE.

Dati inquietanti, quelli emersi di recente da un  rapporto dell’Istat che ne riprende a sua volta uno dell’Ocse, dati che fanno il paio con quelli apparsi la settimana scorsa sull’Espresso, riguardanti un dossier prodotto da Tuttoscuola secondo cui la scuola italiana starebbe diventando un autentico deserto.

Per ogni allievo, per dire, lo Stato investe 7.000 euro l’anno, negli ultimi 23 anni sono stati persi più di 55 miliardi.

Continua la lettura di “Italia sempre più diseguale e ostile ai giovani”

Per una nuova stagione di lotta per la Costituzione

 

La Costituzione italiana, da molti anni al centro dell’attenzione demolitrice delle diverse maggioranze parlamentari e di governo, sempre uscite sconfitte dal tentativo di modificarne la struttura e gli strumenti posti a garanzia per i cittadini, è nuovamente oggetto di aggressione anche nel nuovo contesto politico costituitosi dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Continua la lettura di “Per una nuova stagione di lotta per la Costituzione”