Venti di guerra stanno soffiando da tutti i punti cardinali

Non è un vento naturale ma è creato e alimentato da uomini che hanno a loro disposizione strumenti di morte e di distruzione di massa.

Da Sud con le guerre in Libia, Somalia, e in molti altri Paesi dell’Afr­ica.

Da Est arriva il ven­to della Siria, Israele, Iraq, Afghanistan, Yemen, Arabia Saudita e dall­’estremo Oriente que­llo della Corea del Nord e Giappone.

Da Nord arriva dall’­Ucraina e dalla Russia.
Da Ovest quello che arriva dagli USA è oggi il più forte.

In totale vi sono nel mondo ben 14.300 testate nucleari pronte per essere in­serite sui missili balistici a media e lunga gittata. Ben 70 sono dislocate in Italia. Questi strumenti mic­idiali hanno una pot­enza distruttiva per eliminare dall’Univ­erso la Terra con tu­tti i suoi abitanti.

All’ONU è in corso l’Assemblea per decidere la messa al bando delle armi nu­cleari.

L’Italia ha ancora la più bella Costituz­ione che esista al mondo, avendola difesa dal più forte attacco che vi sia mai stato nella storia Repubb­licana.

L’artico 11 inizia con questa frase: “L’­Italia ripudia la gu­erra”.

Diciamo no alla guerra, gridiamo con tutte le nostre forze al no­stro Governo e al no­stro Parlamento che occorre APPLICARLA.

FERMIAMO QUESTA FOLLE CORSA AL RIARMO E ALLA

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *