Roma, Casa delle Donne

PRC:”Sfratto deciso dalla giunta grillina è schiaffo ad anni di esperienza di partecipazione e cultura, dalla parte delle donne. Raggi ci ripensi: stop a miope repressione da parte del M5S capitolino”.

Comunicato stampa

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

“La mozione approvata ieri dal Consiglio comunale di Roma, che prevede in sostanza lo sfratto per la Casa internazionale delle Donne, è uno schiaffo a una delle esperienze migliori e più avanzate di spazio sociale e culturale nella capitale.

La Casa è da anni un punto di riferimento per la città e a livello nazionale e internazionale, soprattutto sui temi di genere, per l’autodeterminazione delle donne, per il femminismo. Vergognoso che sia stata negata la possibilità di intervenire a una rappresentante della Casa.

Dà l’idea della distanza tra un partito autodefinitosi Movimento ma composto da gente che movimento non lo ha mai fatto e le realtà sociali vere le ignora.

Basta con questa logica miope e repressiva, gli spazi e le associazioni vanno tutelati e non chiusi, la Giunta Raggi ci ripensi subito. Saremo a fianco di tutte le manifestazioni e le mobilitazioni per salvare la Casa e lasciarla nel luogo in cui è”.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *