Ballottaggio….perchè il 24 giugno voteremo Siria Trezzi

Un programma puntuale, che indica con chiarezza e trasparenza gli obiettivi nel breve, medio e lungo periodo.

ll benessere collettivo e l’inclusione sociale come spina dorsale, in un contesto di democrazia e serietà dove troviamo punti importanti volti alla riduzione delle diseguaglianze, un  piano di intervento per garantire il diritto all’abitare e al lavoro, mantenimento e potenziamento dei servizi sociali per non lasciare indietro nessuno, un interesse particolare a scuola e cultura per formare le nuove cittadine e i nuovi cittadini e un progetto di rigenerazione urbana per rendere la nostra Città piu’ bella e viva.

Un programma nato dal confronto, a volte anche difficoltoso ma sempre volto a trovare la sintesi migliore nell’interesse della Città, tra esperienze differenti  (la coalizione a sostegno del Sincando Siria Trezzi è composta da tre liste: La Città Giusta – Sinistra per Cinisello Balsamo – Partito Democratico – Siria Trezzi Civica) che però  si riconoscono nei valori della democrazia,  della competenza, dell’amministrazione partecipata e consapevole, della salvaguardia del bene comune, dell’attenzione ai ceti più deboli, della tutela dell’ambiente, del rispetto delle regole e delle persone e dell’antifascismo.

Di contro il centro-destra si presenta con un programma fatto di slogan triti e ritriti, con assenza di idee e proposte puntuali per migliorare la vita di chi a Cinisello Balsamo vive e lavora, sostenendo un candidato sindaco che sfugge ai confronti e che si nasconde dietro la presenza del Ministro dell’Interno che ben due volte ha ritenuto piu’ importarte occuparsi della campagna elettorale di Cinisello Balsamo invece che sei problemi del Paese.

Opponiamoci insieme a un’ideale di città chiusa e respingente.

Opponiamoci insieme a chi arriva da Roma per offendere la storia della nostra città con parole odio, rancore e paura: “Cambierà la musica anche qui”, ”qui c’è bisogno di più forze dell’ordine”  “Vinceremo contro una sinistra che ha maltrattato Cinisello” , “ Cinisello deve essere liberata”.

Opponiamoci insieme a chi propaganda civiltà e decoro e poi avalla comportamenti antidemocratici  (vedi foto a fianco)

Opponiamoci insieme a un’idea di cambiamento che si traduce nel riportare indietro di 50 anni la nostra città, privatizzare i servizi, rinchiudere i cittadini in una visione una securitaria.

Opponiamoci insieme all’ arroganza, alla supponenza.

Possiamo e dobbiamo sconfiggere l’idea che il cambiamento sia di per sè qualcosa di positivo. Se è animato dall’odio e dalla sete di rivalsa fine a se stessa, il cambiamento può essere davvero pericoloso.

E allora il 24 giugno andiamo tutti a votare, a testa alta, per Siria Trezzi.

 “La Città Giusta – Sinistra per Cinisello Balsamo

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *