Dl Sicurezza, l’Anpi chiama alla mobilitazione e alla resistenza

“Con l’approvazione del decreto sicurezza si stravolge di fatto la Costituzione e l’Italia entra nell’incubo dell’apartheid giuridico.

È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all’accoglienza, all’integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di sperimentarlo”.

Preoccupata dal dl Sicurezza, l’Anpi, l’associazione dei partigiani, invita alla ‘mobilitazione e alla resistenza’.

“Facciamo appello alle forze politiche democratiche: basta divisioni, discussioni stucchevoli, rese dei conti. È ora di una straordinaria assunzione di responsabilità.  Di organizzare una resistenza civile e culturale larga, diffusa, unitaria”, dice la presidente Carla Nespolo.

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *