Firma contro l’intervento militare straniero e per la pace in Venezuela

A  tutte le persone democratiche,

come sapete in questi giorni la situazione in Venezuela è difficile.

Dopo il tentativo di colpo di Stato ancora in essere, l’obbiettivo della destra Venezuelana è quello di creare le condizioni che giustifichino un intervento militare statunitense.

La guerra economica contro il Venezuela, condotta non solo dagli Stati Uniti, ma anche dal Grupo de Lima in chiara violazione del Capitolo 4, Articolo 19 della Carta OAS, il blocco finanziario e le sanzioni hanno causato in modo dimostrabile centinaia di morti direttamente correlate alla scarsità di cibo e medicine derivanti dal blocco.

È fin troppo ovvio che l’intenzione delle sanzioni sia stata di asfissiare l’economia venezuelana nell’attesa che il popolo venezuelano o l’esercito venezuelano rovesciasse il governo di Maduro. Questo tipo di ingerenza negli affari interni del Venezuela non è solo contraria ai principi fondamentali del diritto internazionale

Il Partito della Rifondazione Comunista è impegnato su tutti i fronti per dare tutto l’appoggio e il sostegno possibile al Presidente Nicolas Maduro democraticamente eletto e al processo bolivariano.

A Milano il PRC è stato fra i promotori di un presidio sotto il Consolato consegnando una lettera di sostegno e solidarietà al Console Generale Gian Carlo Di Martino.

Ora ci chiedono di andare a firmare contro l’intervento militare straniero e per la pace.

Si potrà fare nelle sedi diplomatiche. A Milano sarà possibile firmare a partire da oggi per alcuni giorni, dalle 14 alle 16 tutti i giorni, presso il Consolato in Corso Europa 5.

La raccolta firme terminerà il 28 febbraio.

Vi chiediamo di recarvi a firmare e portare più persone possibile.

PRC Cinisello Balsamo

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *