8 Marzo – Lottiamo insieme a voi come ieri per domani

L’8 Marzo non è una festa, è la Giornata Internazionale dedicata alle donne, le grandi battaglie vinte dalle donne: dal suffragio universale fino alle lotte per l’emancipazione, per il lavoro e i diritti civili che hanno visto protagoniste le donne di tutti i femminismi in Italia e nel mondo.

Sono quarantuno gli anni esatti trascorsi dall’approvazione della storica Legge 194, che ha segnato uno spartiacque fondamentale non solo dal punto di vista del diritto alla salute e all’interruzione di gravidanza in condizioni di sicurezza e legalità, ma anche dal punto di vista delle libertà delle donne, sui cui corpi ancora oggi si compiono quelle violenze,  femminicidi, che hanno, di tragicamente comune, un unico denominatore: l’incapacità di alcuni maschi di fare definitivamente i conti con la libertà di essere quello che le donne desiderano essere. La conquista della Legge è opera di battaglie condotte dalle donne e segna una loro grande vittoria civile, sociale e culturale.

Ma, il dietrofront sul rispetto dei diritti acquisiti e la grande difficoltà nella conquista di nuovi (crescente numero di medici obiettori di coscienza, svuotamento dei consultori, ecc.) impone la necessità di ricreare una nuova alleanza tra donne. Unite e non frammentate, quindi, per parlare un linguaggio corale, forte, non difensivo, né divisivo.

Inoltre il lavoro delle donne continua ad essere caratterizzato da segregazione occupazionale, impieghi poco qualificati, e sottoccupazione. La cruda realtà dei dati dimostra che la condizione delle donne, con la crisi è decisamente peggiorata. Cresce la disoccupazione femminile, crescono le disparità salariali e pensionistiche tra donne e uomini. Aumentano le donne con lavori precari e poco retribuiti, soprattutto negli appalti, mentre le donne continuano a farsi carico di grossa parte del lavoro di cura e domestico. 

La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti.

E noi, compagni del Prc di Cinisello B.mo, siamo con Voi, come ieri e per domani.

I compagni del PRC di Cinisello Balsamo

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *