Un voto a “la Sinistra” e L19 per Rifondazione!

Abbiamo opportunità concrete ed occasioni in questi giorni per dare una mano a sconfiggere le destre e per provare a ricostruire una Sinistra nel nostro paese ed in Europa.

La partecipazione alle manifestazioni del 25 aprile e del Primo Maggio come le tante mobilitazioni ambientali, femministe, antirazziste di questi mesi e le tante vertenze di lavoratrici e lavoratori ci dicono che questo paese non è tutto ipnotizzato dalla demagogia razzista e xenofoba di Salvini.

Il M5S a cui tanti elettori di sinistra hanno dato fiducia si è reso complice di scelte inaccettabili per qualsiasi democratico e il PD continua a non costituire un’alternativa credibile visto che permane dentro l’impostazione programmatica neoliberista che lo ha contraddistinto negativamente da anni.  

Dentro le mobilitazioni, nella campagna elettorale per i Comuni e le Europee il nostro partito lavora con generosità per costruire un’alternativa.

La nostra organizzazione, la nostra coerenza programmatica, il nostro spirito unitario rappresentano risorse indispensabili non solo di resistenza ma anche per lo sviluppo di una prospettiva politica per la sinistra e gli stessi movimenti sociali.

È importante riuscire ad unire il segnale di presenza e rilancio di una sinistra efficace, utile per il lavoro, i diritti, l’ambiente, il rilancio della partecipazione diretta alla vita politica ed alle scelte del territorio, del paese, del continente.

Noi ci proviamo con questa lista, con La Sinistra che apre una prospettiva unitaria di ricostruzione che ha però bisogno di robuste gambe per reggere e proseguire autonomamente la propria iniziativa.

Salvini bersaglia nei suoi comizi i comunisti come “specie in via di estinzione” mentre sdogana il fascismo e i fascisti. In troppi anche a sinistra hanno negli ultimi tre decenni lavorato per liquidare la storia dei comunisti mentre si convertivano a politiche neoliberiste. E’ nostra intenzione fermissima quella di deludere certi personaggi. Continueranno a dover fare i conti con noi. 

Noi non ci arrendiamo. Siamo sempre più convinti che sia indispensabile costruire un’alternativa al capitalismo neoliberista, al razzismo e al nazionalismo. E che un partito comunista non settario come Rifondazione sia indispensabile e utile anche per chi non ha la nostra tessera ma condivide con noi tante lotte e idee.

Si può dare una mano non solo con la partecipazione e il voto ma anche scrivendo L19 in favore di Rifondazione Comunista nell’apposito riquadro del contributo del 2×1000 in occasione della dichiarazione dei redditi.   

Per questo chiediamo a tutte le compagne e i compagni di fare uno sforzo in più, di indicare e ricordare, in ogni iniziativa, sui volantini di partito, parlando con le persone in campagna elettorale, l’importanza di votare La Sinistra ma anche di dare più forza a Rifondazione indicando L19 per proseguire nelle lotte e rafforzare l’impegno sin qui profuso, per tenere viva la presenza delle comuniste e dei comunisti nelle città, per rafforzare la rete democratica di cui siamo parte importante nel paese e in Europa.

Come sapete la destinazione del 2×1000 alle cittadine e ai cittadini non costa nulla ma per noi è risorsa preziosissima per dare continuità al nostro lavoro organizzato e rafforzare la nostra capacità di iniziativa politica e sociale.

Buon voto e buon L19 a tutte/i!
Maurizio Acerbo
segretario nazionale PRC – SE

P.S.:  Per fare una politica autonoma e dalla parte delle classi lavoratrici è fondamentale l’autofinanziamento e in questa impegnativa campagna torniamo a invitarvi a sottoscrivere on line  o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica specificando la casuale “erogazione liberale a partito politico”  per potere godere delle detrazioni fiscali (26%) sui versamenti a partire dai 100 euro annui da documentare a cura del sottoscrittore all’atto della dichiarazione dei redditi attraverso ricevuta/ del/i bonifico/i.

Marco Gelmini
Tesoriere nazionale PRC-SE

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *