Categoria: Articoli – Interviste

Migliaia in piazza per #PortiAperti, E che se ne traggano conseguenze politiche

Stefano Galieni*

Le manifestazioni che si sono tenute in questi pochi giorni da Milano a Palermo, attraversando grandi città e piccoli paesi, per protestare contro l’infame atto del governo con cui si è negato l’attracco ad un porto Le italiano alla nave Aquarius, dell’Ong Sos Mediterranèe rappresentano una grande ricchezza. Convocate con chi c’era e senza discrimine, con un “#ApriteIPorti” come denominatore comune variamente declinato, hanno portato in piazza uomini e donne decisi a non accettare l’imbarbarimento messo in campo dal governo giallo – verde (prosecuzione iperbolica dell’azione del precedente) e hanno preso parola.

Continua la lettura di “Migliaia in piazza per #PortiAperti, E che se ne traggano conseguenze politiche”

Gentiloni e Renzi: basta fake sull’occupazione!

di Roberta Fantozzi –

Il livello di occupati “più alto da 40 anni” twitta Gentiloni, “il jobs act funziona” cinguetta Renzi. Le rilevazioni Istat sul lavoro diventano occasione per il consueto esercizio di falsificazione della realtà da parte del Pd e del Governo, che disegnano un paese in cui non solo si è recuperata l’occupazione persa con la crisi, ma addirittura battiamo ogni record!

Continua la lettura di “Gentiloni e Renzi: basta fake sull’occupazione!”

Natta: l’ultimo segretario del PCI rottamato da chi ha distrutto la sinistra italiana

Natta: l’ultimo segretario del PCI rottamato da chi ha distrutto la sinistra italianadi Maurizio Acerbo*

Nel centenario della nascita di Alessandro Natta doveroso ricordare la biografia di antifascista, “illuminista, giacobino e comunista”, la gentilezza, l’umiltà, la simpatia, l’onesta’ intellettuale, la grande cultura, la fermezza nei principi nella ricerca e confronto sempre aperti verso le altre culture e la realtà concreta.

Continua la lettura di “Natta: l’ultimo segretario del PCI rottamato da chi ha distrutto la sinistra italiana”

8 gennaio, pieno sostegno allo sciopero dei docenti diplomati contro licenziamenti di massa

8 gennaio, pieno sostegno allo sciopero dei docenti diplomati contro licenziamenti di massaAncora attacchi alla scuola della Costituzione. Rischio licenziamento per 5300 docenti.

Il PRC/SE sostiene la vertenza dei docenti diplomati magistrali della scuola Primaria e dell’Infanzia che l’8 gennaio 2018 sciopereranno e manifesteranno a Roma, presso la sede del MIUR.

Continua la lettura di “8 gennaio, pieno sostegno allo sciopero dei docenti diplomati contro licenziamenti di massa”