Categoria: Internazionale

Venezuela. Da Miami, le destre avvertono: “Ci riproveremo a settembre. Con l’aiuto di Ivan Duque”

L’opposizione golpista lancia un’altra sfida al governo Maduro

di Geraldina Colotti

Ci riproveranno a settembre: con il favore di Duque, nuovo presidente della colombia. Dal sud della Florida, l’opposizione golpista lancia un’altra sfida al governo Maduro. Lo fa nella nuova puntata di Agárrate, il programma che conduce Patricia Poleo, una giornalista sperimentata in fatto di eversione.

Continua la lettura di “Venezuela. Da Miami, le destre avvertono: “Ci riproveremo a settembre. Con l’aiuto di Ivan Duque””

Amnesty International denuncia

“governi europei collusi con le autorità libiche per contenere rifugiati e migranti in Libia”. Tra giugno e luglio 2018, 721 morti in mare.

Il numero di persone che perdono la vita nel Mediterraneo centrale o che sono state rimandate in squallidi centri di detenzione in Libia è aumentato “a seguito delle politiche europee volte a chiudere la rotta del Mediterraneo centrale”, la denuncia arriva da Amnesty International in un nuovo dossier pubblicato mercoledì 8 agosto, in cui l’organizzazione accusa i paesi europei di cospirare con la Libia per contenere gli arrivi in Ue.

Continua la lettura di “Amnesty International denuncia”

La Grecia di Tsipras che resiste

Contro Tsipras convergono le critiche dei «sovranisti» di sinistra e dei dei neo-populisti di destra. Eppure nel 2017 il Pil greco è cresciuto di quasi l’1,5% e nei 5 anni di “cura della Trojka si era ridotto del 30%.

Dare a Tsipras quel che è di Tsipras. Una sinistra incapace di riconoscere i propri punti di riferimento e di dar conto del loro merito, pur senza rinunciare al dovere di critica, è destinata alla fine miserevole che ha fatto. Tre anni fa tutti a sgomitare dietro ad «Alexis».

Continua la lettura di “La Grecia di Tsipras che resiste”

Per non dimenticare, attraverso le parole di Fidel Castro, il crimine compiuto a Hiroshima e Nagasaki

Con le sue parole possiamo cogliere appieno il significato del crimine genocida compiuto a Hiroshima e Nagasaki. L’unico bombardamento nucleare conosciuto dall’umanità. E il ruolo nefasto per la pace mondiale giocato dai guerrafondai statunitensi in combutta con il gendarme NATO.

di Fabrizio Verde

Il 6 agosto del 1945, alle 8.15 del mattino, il bombardiere statunitense Enola Gay partito da Tinian una grande isola che ospita diverse basi aeree dell’USAAF nell’arcipelago delle Marianne, scarica sulla città giapponese di Hiroshima la prima bomba atomica della storia a essere utilizzata in guerra.

Continua la lettura di “Per non dimenticare, attraverso le parole di Fidel Castro, il crimine compiuto a Hiroshima e Nagasaki”

Venezuela: fallito attentato contro Maduro

Attentato contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Il presidente ha dovuto interrompere bruscamente il proprio discorso in occasione della parata per l’ottantunesimo anniversario di fondazione della Guardia Nazionale, come informa RT, a causa di una brusca esplosione. 

Secondo prime ricostruzioni apparse sui social media, è stato avvistato un drone nei cieli e almeno due esplosioni sono state udite dai testimoni. Maduro è stato immediatamente evacuato e trasportato al sicuro.

Continua la lettura di “Venezuela: fallito attentato contro Maduro”

Moncada, ministro degli Esteri del Nicaragua: «Siamo di fronte a un tentativo di rompere l’ordine costituzionale per far cadere un governo progressista»

L’ex comandante guerrigliero del Fronte Sandinista inoltre spiega: «C’è una crisi della sinistra mondiale. Più che guardare alla complessità della situazione e della lotta di classe in questo contesto globale, certi intellettuali si esercitano in elucubrazioni con cui è difficile interloquire»

di Geraldina Colotti

E’ un sandinista della prima ora, Denis Moncada Colindres, ministro degli Esteri del Nicaragua.

Continua la lettura di “Moncada, ministro degli Esteri del Nicaragua: «Siamo di fronte a un tentativo di rompere l’ordine costituzionale per far cadere un governo progressista»”

Dal 30 marzo sono stati uccisi dalle forze israeliane 155 palestinesi durante le Marce per il ritorno

Il numero di vittime palestinesi delle Marce per il ritorno a Gaza che si susseguono dallo scorso 30 marzo è salito a 155, dopo che un adolescente è morto per le ferite subite.

L’ultima vittima è Momen Fathi al-Hams, un’adolescente della Gaza che ha perso la vita oggi a causa delle ferite provocate dai colpi di arma da fuoco da parte dei soldati israeliani durante le proteste di ieri nella Striscia di Gaza, riportando le fonti sanitarie citate dal Agenzia di stampa palestinese WAFA.

Continua la lettura di “Dal 30 marzo sono stati uccisi dalle forze israeliane 155 palestinesi durante le Marce per il ritorno”

Lettera di Lula al Foro di San Paolo

“Forse abbiamo sottovalutato questa intolleranza e la volontà delle élite di affrontarci ad ogni costo e con ogni mezzo, compresi i colpi di Stato, come abbiamo assistito in Honduras, Paraguay e Brasile”.

“Apprezzo il sostegno e la solidarietà che avete dato alla mia persona, al mio partito PT e ad altri compagni perseguitati dalla destra in Brasile. Questa non riesce a convivere con la democrazia e con il sostegno dei media e la magistratura, vuole impedirci di tornare al governo per recuperare la dignità, la libertà e i diritti del popolo brasiliano.

Continua la lettura di “Lettera di Lula al Foro di San Paolo”