Categoria: Altri

Australia: la bambina di 9 anni che fa paura alla destra perché sta dalla parte degli indigeni

Harper Nielsen è una dolce bambina australiana con un carattere di acciaio e, insieme ai suoi genitori, è ai ferri corti con la Kenmore South State School che le ha chiesto di lasciare l’edificio dove la classe quarta che frequenta cantava l’inno nazionale australiano e di chiudersi in un’altra stanza, cosa che Harper ha rifiutato di fare. La scuola ha tentato anche di costringerla a firmare scuse scritte per evitare la sospensione .

Continua la lettura di “Australia: la bambina di 9 anni che fa paura alla destra perché sta dalla parte degli indigeni”

Nobel a Nadia Murad

Un esempio di coraggio e di intelligenza per tutte le donne.

“Da prigioniera dello Stato islamico, torturata, seviziata e stuprata ad ambasciatrice Onu e vincitrice del premio Nobel per la Pace 2018. La straordinaria storia della giovanissima attivista irachena Nadia Murad è un esempio di coraggio e di intelligenza per tutte le donne”. Così la Cgil nazionale, in una nota.

Continua la lettura di “Nobel a Nadia Murad”

Per non dimenticare, attraverso le parole di Fidel Castro, il crimine compiuto a Hiroshima e Nagasaki

Con le sue parole possiamo cogliere appieno il significato del crimine genocida compiuto a Hiroshima e Nagasaki. L’unico bombardamento nucleare conosciuto dall’umanità. E il ruolo nefasto per la pace mondiale giocato dai guerrafondai statunitensi in combutta con il gendarme NATO.

di Fabrizio Verde

Il 6 agosto del 1945, alle 8.15 del mattino, il bombardiere statunitense Enola Gay partito da Tinian una grande isola che ospita diverse basi aeree dell’USAAF nell’arcipelago delle Marianne, scarica sulla città giapponese di Hiroshima la prima bomba atomica della storia a essere utilizzata in guerra.

Continua la lettura di “Per non dimenticare, attraverso le parole di Fidel Castro, il crimine compiuto a Hiroshima e Nagasaki”

Capitalismo/Anticapitalismo. La lotta continua

di Massimo Modonesi*

Viviamo tempi di accelerazione e radicalizzazione del capitalismo e delle contraddizioni che gli sono peculiari. D’altra parte, a partire da tali contraddizioni non emergono meccanicamente soggetti e movimenti anticapitalisti di massa. Nonostante masse importanti di lavoratori e di altre classi subalterne stiano resistendo oggettivamente allo sfruttamento, all’esproprio ed alla depredazione, coloro che si oppongono coscientemente al capitalismo formano piccoli gruppi.

Continua la lettura di “Capitalismo/Anticapitalismo. La lotta continua”

Opporre lotta di classe e rivendicazione identitaria? Uguaglianza, identità e giustizia sociale

di Nancy Fraser

Il «riconoscimento » si è imposto come un concetto chiave della nostra epoca, nel momento in cui il capitalismo accelera i contatti tra le culture, infrange gli schemi di interpretazione e politicizza le identità. Gruppi mobilitati sotto il vessillo della nazione, dell’etnia, della “razza”, del genere, della sessualità lottano per “far riconoscere una differenza”.

Continua la lettura di “Opporre lotta di classe e rivendicazione identitaria? Uguaglianza, identità e giustizia sociale”

Dichiarazione Congiunta di Firenze dei gruppi parlamentari di Sinistra Europea e America Latina

GUE-NGL / Gruppi progressisti del PARLASUR / Parlamentari di Sinistra di PARLATINO, PARLACEN, PARLANDINO
1. I parlamentari e le parlamentari di Sinistra Europea e dell’America Latina riuniti in occasione della sessione dell’EUROLAT a Firenze, dal 22 al 24 maggio 2017, dopo aver discusso della complessa situazione internazionale, del pericolo di nuove guerre promosse dal nuovo presidente degli Stati Uniti, e riguardo le alternative al neoliberalismo, al militarismo e alla reazione alle destra che le organizzazione e i popoli dovranno costruire in modo articolato, decidono di adottare la presente dichiarazione di Firenze:

Continua la lettura di “Dichiarazione Congiunta di Firenze dei gruppi parlamentari di Sinistra Europea e America Latina”