Categoria: Antifascismo

Facebook rimuove la pagina dell’Osservatorio Democratico sulle nuove destre

“Pagina rimossa”. E’ questo il messaggio che questa mattina gli amministratori della pagina Facebook dell’Osservatorio Democratico sulle nuove destre hanno visto comparire sulla loro pagina.
Circa 21.000 fan, la pagina è ormai punto di riferimento dell’Antifascismo nazionale, indagini, denunce, inchieste sull’universo dei rigurgiti neri che nostro malgrado rendono la Lombardia e l’Italia stessa un laboratorio dell’estrema destra.

Continua la lettura di “Facebook rimuove la pagina dell’Osservatorio Democratico sulle nuove destre”

Parlamentari ed assessori regionali alla festa dei neonazisti

di Antonella Barranca*

La presenza di due assessori regionali e di 5 parlamentari alla Festa del Sole, iniziativa annuale degli Hammerskin di Lealtà azione sancisce definitivamente e in modo plateale la saldatura tra il partito di Matteo Salvini e il movimento neonazista nato in Lombardia nel 2010.

Il dato da rilevare non è tanto la partecipazione di giovani (i soliti 400 naziskin provenienti da tutte le comunità militanti italiane) ma lo spazio mediatico garantito loro dalle principali testate televisive e giornalistiche.

Continua la lettura di “Parlamentari ed assessori regionali alla festa dei neonazisti”

Rotta la lapide della partigiana Lia a Milano

Oltraggio indegno

L'immagine può contenere: una o più persone, albero e spazio all'aperto

L’ANPI provinciale di Milano manifesta la sua esecrazione per l’ulteriore gravissima provocazione avvenuta a Niguarda con la distruzione della targa dedicata a Gina Galeotti Bianchi, la partigiana Lia, alla quale è intestato il giardino di via Hermada. Gina Galeotti Bianchi è stata la prima caduta dell’insurrezione a Milano contro i nazifascisti.

Continua la lettura di “Rotta la lapide della partigiana Lia a Milano”

Cgil, non ci lasceremo intimidire da nuovi attacchi neofascisti

Cgil: attacchi neofascisti a nostre sedi, non ci intimidiscono

“Le nostre sedi rappresentano un luogo di risposta individuale e collettiva ai bisogni di tutti i cittadini”

“Una nuova provocazione, un grave attacco nei confronti delle organizzazioni dei lavoratori, che si aggiunge ai precedenti che denunciamo da tempo e che danno il senso del clima minaccioso e intimidatorio che si respira nel nostro Paese”. Così in una nota la segreteria nazionale della Cgil, dopo che questa notte, davanti alle sedi del sindacato di diverse città d’Italia, sono stati affissi manifesti, volantini e striscioni con frasi e immagini a sfondo razzista, omofobo e fascista contro la Cgil e il suo segretario generale.

Continua la lettura di “Cgil, non ci lasceremo intimidire da nuovi attacchi neofascisti”

25 Aprile 2018 – Cinisello Balsamo

Se è vero che “per un momento di memoria vera bastano anche il fiore deposto, il gesto grato, lo scorcio di muro, la fotografia, il portone, la lapide, il cippo, la breve sosta silenziosa. Basta un minuto per sentire che oggi è il 25 Aprile” (Michele Serra) è anche vero che a volte le manifestazioni più significative sono quelle della massa, del popolo che dopo 73 anni ancora si ritrova, gioendo della sconfitta del regime nazi-fascista, ma anche per ricordare coloro che sono caduti eroicamente come partigiani e assicurarsi che il loro sacrificio non sia stato vano.

Continua la lettura di “25 Aprile 2018 – Cinisello Balsamo”

W il 25 Aprile. L’antifascismo è antirazzista

In Italia e in Europa i principi costituzionali vengono quotidianamente calpestati, la democrazia sempre più svuotata, le politiche neoliberiste accrescono disuguaglianze e povertà. I parametri dei trattati europei hanno sostituito gli obiettivi programmatici della Costituzione che è stata stravolta nel 2012 inserendovi il pareggio di bilancio con il voto di tutte le forze politiche dal Pd alla Lega.

Continua la lettura di “W il 25 Aprile. L’antifascismo è antirazzista”

Mai più fascismi, Mai più razzismi. Cambiare il Paese nel solco dell’antifascismo e della Costituzione

A 73 anni dalla sconfitta del nazifascismo e dalla Liberazione, l’Italia e l’Europa sonoattraversate da una sempre più pericolosa deriva razzista, xenofoba e antisemita. Non è più tollerabile che si ripetano, con sempre maggiore frequenza, nel nostro Paese e in particolare a Milano, città Medaglia d’Oro della Resistenza, manifestazioni di movimenti neofascisti e neonazisti che diffondono i virus della violenza, della discriminazione, dell’odio verso chi viene bollato come diverso, a ottant’anni da uno dei provvedimenti più odiosi del fascismo: la promulgazione delle leggi antisemite.

Continua la lettura di “Mai più fascismi, Mai più razzismi. Cambiare il Paese nel solco dell’antifascismo e della Costituzione”