Categoria: Politica interna

Bassi redditi e alta pressione fiscale

Indagine Adoc – al confronto con l’Europa l’Italia è una trincea di povertà.

In Italia i redditi sono più bassi del 24,6% rispetto alla media europea. Sono circa 755 euro in meno che entrano in casa. A dirlo è un’indagine dell’Adoc. L’associazione sottolinea che “le spese mensili di una famiglia italiana raggiungono la cifra media di 1.615 euro, pari al 52,6% del reddito netto disponibile. Un impatto sul reddito più alto del 2,3% rispetto alla media della UE-15, nonostante le spese complessive siano, di media, inferiori del 19,2%, pari ad una differenza di 310 euro”.

Continua la lettura di “Bassi redditi e alta pressione fiscale”

Si dice PIL

di Maria R. Calderoni

Quel cretino del Pil. Si dà un sacco di arie, si crede un oracolo e invece non è nessuno. Essendo solo una roba “loro”. Una roba in mano “loro”. E quando si dice “loro”, si sa quello che si dice. “Loro” sono quelli che hanno in mano tutto. Quello che si chiama, in una parola, il potere.

Continua la lettura di “Si dice PIL”

Ai comitati territoriali ed i sostenitori del coordinamento

L’ultima assemblea nazionale dei Comitati territoriali del 24 marzo 2018 ha deciso un rilancio della nostra iniziativa che ha al centro tre leggi di iniziativa popolare. Non tutti i Comitati territoriali sono impegnati nello stesso modo. In particolare avvertiamo difficolta’ nel far comprendere esattamente le ragioni di questa importante campagna, naturalmente fermo restando il diritto di critica.

Continua la lettura di “Ai comitati territoriali ed i sostenitori del coordinamento”

Contro il pareggio di bilancio in Costituzione

di Alfonso Gianni –

Dal voto sono ormai passate due settimane e si stanno moltiplicando gli interventi dell’Unione europea, e in subordine della Confindustria nostrana, per influire sulle politiche economiche e di bilancio che il futuro governo dovrà assumere. La novità, peraltro relativa (si ricorderà la famosa lettera della Bce del 2011 che ha direttamente condizionato e ispirato le politiche dei governi successivi), è rappresentata dal monito lanciato dal commissario della Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, nel corso dell’audizione al Parlamento europeo, direttamente all’Italia rea di avere un livello elevato di debito pubblico.

Continua la lettura di “Contro il pareggio di bilancio in Costituzione”

Dai circoli del Prc tre firme per difendere diritti e costituzione

Penso che i circoli del PRC debbano impegnarsi a fondo , come deciso dal Comitato Politico Nazionale, per la raccolta delle cinquantamila firme per le proposte di legge di iniziativa popolare, decise, dopo ampia riflessione con le organizzazioni politiche e sociali, dal Comitato per la difesa della Costituzione. Raccolta di firme che, in qualche territorio, è già iniziata.

Continua la lettura di “Dai circoli del Prc tre firme per difendere diritti e costituzione”

“In Cgil oltre ai leghisti anche i grillini. Ma il sindacato è sempre lo stesso”

Stralci dell’intervista a Susanna Camusso (la Repubblica).

“Che tra gli operai delle fabbriche del nord iscritti alla Cgil ci fosse chi votava Lega lo sapevamo da tempo, la novità è che c’è un’altra quota di nostri tesserati che non si astiene più e che vota per i Cinquestelle”. È una parte della «sconfitta brutale subita dalla sinistra» di cui parla in questa intervista (Repubblica, p.8) Susanna Camusso, segretaria generale della Cgil, alla vigilia dell’avvio dell’iter congressuale che porterà al ricambio del vertice del sindacato. Un congresso che darà un contributo alla necessaria «ricostruzione di una sinistra», ai suoi valori, alla sua identità.

Continua la lettura di ““In Cgil oltre ai leghisti anche i grillini. Ma il sindacato è sempre lo stesso””