Categoria: Medio Oriente

Lettera del PKK al popolo americano e al presidente Trump

“Non siamo colpevoli di terrorismo; siamo vittime del terrorismo di stato. Ma siamo colpevoli di difendere il nostro popolo ”, ha dichiarato il PKK nella sua lettera indirizzata al popolo e al presidente americano Trump.

Il Comitato per le relazioni estere del Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK) ha scritto una lettera indirizzata al popolo americano e al presidente Donald J. Trump rispondendo al paragone fatto da Trump tra il movimento curdo e l’ISIS nel mezzo della campagna genocida dello stato turco contro il popolo curdo. Trump ha definito il partito di Ocalan (detenuti in isolamento dal 1999) “peggio dell’Isis”.

Continua la lettura di “Lettera del PKK al popolo americano e al presidente Trump”

Gaza a un passo dalla guerra

Gaza. L’uccisione di sette militanti di Hamas, tra cui un capo militare, da parte di una unità speciale israeliana ha innescato ieri una ondata di lanci di razzi palestinesi e raid aerei israeliani che hanno portato la Striscia sull’uscio di un nuovo ampio conflitto.

Una linea sottile separava ieri sera la Striscia di Gaza da una nuova guerra. Il blitz israeliano di domenica nella zona di Khan Yunis, in cui è stato ucciso un comandante militare di Hamas e altri sei membri del movimento islamico, ha avuto conseguenze inevitabili ed immediate.

Continua la lettura di “Gaza a un passo dalla guerra”

La guerra in Siria e l’informazione deformata dei media occidentali

 

Intervista al Vicario Apostolico di Aleppo Mons. Georgese Abous-Khazen a proposito di Avvenire: «Purtroppo non è la prima volta che il giornale dei vescovi italiani pubblica delle notizie contrarie alla verità e alla situazione che la Siria vive».

Dopo aver ascoltato Suor Yole Girges, sulla questione siriana, la “fonte” a cui si era appoggiata la giornalista di “Avvenire”, che poi tornata in Italia ha cambiato completamente registro e versione dei fatti continuando in questo modo ad alimentare le fake news e la confusione su una questione molto delicata; abbiamo contattato Sua Eccellenza Mons. Georgese Abous-Khazen, Vicario Apostolico di Aleppo, testimone privilegiato dei tragici eventi che in Siria hanno segnato la guerra contro il terrorismo.

Continua la lettura di “La guerra in Siria e l’informazione deformata dei media occidentali”

Freedom flottilla, Israele ha bloccato ieri i soccorsi medici per Gaza

Israele non consente ai 13 mila euro di soccorsi medici raccolti dalla Freedom Flotilla Coalition di accedere a Gaza. L’obiettivo di portare aiuti umanitari alle persone colpite, ferite e martoriate sulla Striscia di Gaza è stato bloccato dall’esercito israeliano, prima dirottando, arrestando e deportando decine di attivisti, in seguito vietando alle barche “Al awda” e “Freedom” di fare tappa al porto di Gaza City.

Continua la lettura di “Freedom flottilla, Israele ha bloccato ieri i soccorsi medici per Gaza”

Dal 30 marzo sono stati uccisi dalle forze israeliane 155 palestinesi durante le Marce per il ritorno

Il numero di vittime palestinesi delle Marce per il ritorno a Gaza che si susseguono dallo scorso 30 marzo è salito a 155, dopo che un adolescente è morto per le ferite subite.

L’ultima vittima è Momen Fathi al-Hams, un’adolescente della Gaza che ha perso la vita oggi a causa delle ferite provocate dai colpi di arma da fuoco da parte dei soldati israeliani durante le proteste di ieri nella Striscia di Gaza, riportando le fonti sanitarie citate dal Agenzia di stampa palestinese WAFA.

Continua la lettura di “Dal 30 marzo sono stati uccisi dalle forze israeliane 155 palestinesi durante le Marce per il ritorno”

Come Israele testa la sua tecnologia avanzata sui manifestanti palestinesi

di Daniel Hilton

I candelotti lacrimogeni lanciati dai droni israeliani hanno provocato il panico, causato molti feriti e seminato morte durante le manifestazioni di questa settimana a Gaza e in Cisgiordania.

Il divario tra i manifestanti palestinesi e le forze israeliane è stato spesso paragonato alla lotta di Davide contro Golia. Ormai Golia non ha nemmeno più bisogno di scendere sul campo di battaglia.

Continua la lettura di “Come Israele testa la sua tecnologia avanzata sui manifestanti palestinesi”