Nobel a Nadia Murad

Un esempio di coraggio e di intelligenza per tutte le donne.

“Da prigioniera dello Stato islamico, torturata, seviziata e stuprata ad ambasciatrice Onu e vincitrice del premio Nobel per la Pace 2018. La straordinaria storia della giovanissima attivista irachena Nadia Murad è un esempio di coraggio e di intelligenza per tutte le donne”. Così la Cgil nazionale, in una nota.

Continua la lettura di “Nobel a Nadia Murad”

Non è ora di congedarsi da Potere al popolo?

La lettera che trovate sotto è estremamente chiara ed esplicita di quello che è e sarà Potere al popolo (Pap).

“Un’organizzazione” settaria, dove  sono presenti forzature, rifiuto di relazionarsi con altri percorsi, pretesa di essere l’unico, logiche minoritarie e settarie, selezione degli interlocutori sul piano sindacale di fatto ristretta ad una organizzazione, monopolio sulla gestione del sito che avrebbe dovuto essere di tutti e delle pagine social. Insomma scelte e pretese totalitarie.

Continua la lettura di “Non è ora di congedarsi da Potere al popolo?”

Verona, Acerbo: «Siamo al Medioevo»

Il Comune ritiri mozione anacronostica, che lede i diritti delle donne. Pd indecente.

Il Consiglio Comunale scaligero ha approvata una mozione che dichiara Verona “città a favore della vita” e inserisce nel bilancio fondi per le iniziative e per le associazioni che sono contro l’aborto.

Il Consiglio comunale a maggioranza centrodestra ha dato il via libera al documento della Lega con la sottoscrizione del sindaco Federico Sboarina e, udite – udite, anche con il voto a favore della capogruppo Pd Carla Padovani.

Continua la lettura di “Verona, Acerbo: «Siamo al Medioevo»”

Un percorso per l’unità della sinistra antiliberista alle elezioni europee

Manifesto of the Party of the European Left

di Giovanna Capelli

L’ordine del giorno alla riunione dell’Esecutivo del Partito della Sinistra Europea, che si è tenuta a Bruxelles il 29 settembre 2018 era l’analisi approfondita delle situazioni nazionali, dello stato della Unione Europea in rapporto alle prossime elezioni.

Mentre la crisi economica e sociale morde ancora e aumenta povertà e disoccupazione le politiche di austerità portate avanti dai governi a egemonia Popolare o Socialista o, come quello della Merkel di “grande coalizione“ ne hanno moltiplicato gli effetti, attaccando i diritti dei lavoratori, lo stato sociale, il potere di contrattazione collettiva.

Continua la lettura di “Un percorso per l’unità della sinistra antiliberista alle elezioni europee”

Intervista allo scrittore colombiano Calvo Ospina, autore del volume “La Squadra d’urto della CIA”

 

di Geraldina Colotti

Inizia domani 4 ottobre a Udine, il giro in Italia di Hernando Calvo Ospina, giornalista, scrittore e documentarista colombiano, residente in Francia.

La prima iniziativa è organizzata dall’associazione nazionale di amicizia Italia Cuba, circolo Gino Donè di Pordenone e si svolge a Via G. Bassi, 36 nella sala riunione CGIL. A seguire, un’altra iniziativa il 9 al circolo di Parma. Ospina presenta il suo libro La squadra d’urto della Cia, pubblicato in Italia dalla casa editrice Zambon.

Continua la lettura di “Intervista allo scrittore colombiano Calvo Ospina, autore del volume “La Squadra d’urto della CIA””

Arrestato Mimmo Lucano il sindaco che ha aperto le porte di Riace agli ultimi della terra

Questa mattina è stato arrestato Mimmo Lucano, sindaco di Riace. La guardia di finanza ha imposto gli arresti domiciliari. L’accusa riguarda il favoreggiamento della immigrazione clandestina e alcuni illeciti nell’assegnazione di appalti diretti per i rifiuti. Stanno arrivando comunicati di protesta da più parti. Il ministro Salvini ha reagito con malcelata soddisfazione: “Accidenti chissà cosa diranno Saviano e i buonisti che vorrebbero riempire l’Italia di migranti”.

Continua la lettura di “Arrestato Mimmo Lucano il sindaco che ha aperto le porte di Riace agli ultimi della terra”

Milano, piazza del Duomo. In 25mila le “magliette rosse” per dire no a razzismo e fascismo

Sono scese in piazza vestite di rosso e cantando ‘Bella Ciao’ le migliaia di persone, 25 mila secondo gli organizzatori, che in piazza Duomo a Milano hanno manifestato per dire “stop all’intolleranza, alla xenofobia, al razzismo e ai rigurgiti neo fascisti”. ‘Intolleranza zero. Un segno rosso contro il razzismo’ è l’iniziativa promossa da Anpi, Aned e I Sentinelli di Milano, a cui hanno aderito decine di associazioni, per dare voce alle persone e alle realtà che ogni giorno accolgono e sono simbolo di una società aperta e multiculturale.

Continua la lettura di “Milano, piazza del Duomo. In 25mila le “magliette rosse” per dire no a razzismo e fascismo”