DEF: “Scelte che alimentano solo disuguglianze e ingiustizie”.

Documento di Economia e Finanza (DEF), PRC: “Scelte che alimentano solo disuguglianze e ingiustizie”

Roberta Fantozzi, responsabile nazionale Politiche economiche di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

“Il governo continua con la stessa politica che ha portato avanti in questi anni e che diversamente dalla propria storytelling ha raccolto risultati che aumentano le divergenze con il resto d’Europa.

Continua la lettura di “DEF: “Scelte che alimentano solo disuguglianze e ingiustizie”.”

50 milioni di euro per un Referendum farsa

Il 22 ottobre i cittadini lombardi saranno chiamati a votare sul quesito proposto dalla Regione Lombardia, con cui, in sostanza, si chiedono maggiore autonomia e maggiori poteri.

Il terzo comma dell’art. 116 della Costituzione italiana, che disciplina il sistema delle autonomie, recita: “Ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia (…) possono essere attribuite ad altre Regioni, con legge dello Stato, su iniziativa della Regione interessata, sentiti gli  enti  locali  (…).  La legge è approvata dalle Camere a maggioranza assoluta dei componenti, sulla base di intesa fra lo Stato e la Regione interessata”.

Continua la lettura di “50 milioni di euro per un Referendum farsa”

Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

No alla fiducia! No a questa legge elettorale!

Mettere la fiducia per costringere a il parlamento a votare la legge elettorale e’ un atto di eccezionale gravita’. Anzitutto vuol dire che la maggioranza parlamentare tanto decantata potrebbe non esserci e governo e maggioranza pensano di risolvere le difficolta’ con un atto di imposizione come è il voto di fiducia.

Continua la lettura di “Coordinamento per la Democrazia Costituzionale”

Legge elettorale, Acerbo: «Pessimi precedenti per il voto di fiducia. Massimo disprezzo della Costituzione da parte del Pd»

Legge elettorale, Acerbo: «Pessimi precedenti per il voto di fiducia. Massimo disprezzo della Costituzione da parte del Pd»COMUNICATO STAMPA

LEGGE ELETTORALE – ACERBO (PRC): «PESSIMI PRECEDENTI PER FIDUCIA SU LEGGE ELETTORALE. MASSIMO DISPREZZO DELLA COSTITUZIONE DA PARTE DEL PD»

«Sono pochissimi i casi nella storia del parlamento italiano in cui è stata chiesto il voto di fiducia sulla legge elettorale – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – .

Continua la lettura di “Legge elettorale, Acerbo: «Pessimi precedenti per il voto di fiducia. Massimo disprezzo della Costituzione da parte del Pd»”

Emergenza casa, necessità di una svolta. Verso il 10 ottobre, giornata sfratti zero

Emergenza casa, necessità di una svolta. Verso il 10 ottobre, giornata sfratti zerodi Massimo Pasquini*

Il governo, le regioni e i comuni sono riusciti a far passare nella testa della gente che le poche case popolari sono il frutto della crisi e delle poche risorse disponibili e in questo modo si arriva a pensare che essendo poche meglio prima gli italiani e prima i romani.
Così come in questo modo diventa naturale che il nemico sia identificato in quello nelle tue condizioni o nel migrante.
L’adesione acritica da parte di una vasta fascia popolare ad un concetto che fa salve responsabilità di governo, regioni e comuni , rende facile l’inserimento e la strumentalizzazione da parte di organizzazioni fasciste.

Continua la lettura di “Emergenza casa, necessità di una svolta. Verso il 10 ottobre, giornata sfratti zero”

Dalla regione Lombardia un altro attacco alla sanità pubblica: il medico di famiglia diventa gestore”

La Giunta regionale della Lombardia ha deliberato (DGR 6551/2017) di modificare profondamente l’assetto della medicina generale separando i pazienti in due categorie: i pazienti   ”semplici” e i pazienti “cronici”, affidando questi ultimi a un cd gestore pubblico o privato (in pratica   sarà privato). Il gestore deve sottoscrivere un patto di cura con il paziente cronico, si occupa di prescrivere gli esami necessari a partire da un “set” di prestazioni predefinite; per questo riceve un contributo monetario fisso dalla regione il cui eventuale residuo resta nelle sue mani.

Continua la lettura di “Dalla regione Lombardia un altro attacco alla sanità pubblica: il medico di famiglia diventa gestore””