Categoria: Politica

Autonomia regionale differenziata. La secessione di ricchi

Il Partito della Rifondazione Comunista lancia una campagna nazionale contro l’ Autonomia Differenziata,  richiesta  dalle tre regioni Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, e che vede altre regioni interessatautonomia-dif-2e ad intraprendere la stessa strada.

Il governo giallo – verde nel suo furore contro la democrazia costituzionale, porta avanti la linea della secessione,a cui si aggiunge in larga parte il PD, stiamo, così, giungendo ad un passaggio che costituisce, se non lo blocchiamo, una mutazione definitiva della nostra architettura istituzionale.

Tenendo finora, il tema sotto traccia, la Lega vuol chiudere la trattativa entro il 15 febbraio, evitando una necessaria discussione politica diffusa, una consultazione di massa, una decisionalità di popolo, l’espressione di una “sovranità popolare” prevista dall’art. 1 della Costituzione.

Continua la lettura di “Autonomia regionale differenziata. La secessione di ricchi”

Nota aggiornata su “Reddito di cittadinanza” e Quota 100

(DECRETO LEGGE 28 GENNAIO 2019, N.4)

Il 28 gennaio è stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge che disciplina il cosiddetto “reddito di cittadinanza” e Quota 100.   Il testo è dunque quello effettivamente definitivo, diverso in alcune parti anche rispetto alla versione approvata dal Consiglio dei Ministri (per come era stata pubblicata dalla stampa).

Ovviamente come tutti i decreti ha effetti immediati, ma deve essere convertito in legge entro 60 giorni, e nella conversione sono possibili modifiche da parte del Parlamento.

Continua la lettura di “Nota aggiornata su “Reddito di cittadinanza” e Quota 100”

ANPI: O.d.G. sulla crisi in Venezuela

7 Febbraio 2019

Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019

Stefano Galieni*

Oltre 1300 associazioni, 2400 docenti universitari e quasi 100 mila cittadine e cittadini da tutta Europa, hanno espresso il loro punto di vista. Il Premio Nobel per la Pace 2019, deve andare a Domenico (Mimmo) Lucano e al Comune di Riace in quanto simbolo ventennale di accoglienza solidale, di inclusione di condivisione.

Continua la lettura di “Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019”

“Ministra Grillo, rifletta. È ancora in tempo per non distruggere il Servizio sanitario nazionale”

di Vittorio Agnoletto

Si sono appena concluse le celebrazioni per il 40° anniversario della riforma sanitaria che la ministra Grillo subito ne annuncia la volontà di archiviarla definitivamente. La riforma fu approvata nel 1978 e superati i primi anni di rodaggio il nostro Servizio sanitario nazionale fu riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come uno dei migliori di tutto il mondo, universale e gratuito, finanziato alla fonte con la fiscalità generale da ogni cittadino in rapporto al reddito.

Continua la lettura di ““Ministra Grillo, rifletta. È ancora in tempo per non distruggere il Servizio sanitario nazionale””

In morte del servizio sanitario nazionale

In morte del servizio sanitario nazionale
di Ivan Cavicchi
 
MUORE COSÌ, nel quarantennale della sua nascita, il servizio sanitario nazionale. Con esso muore: la solidarietà tra le persone, quella che finanzia attraverso il fisco in modo giusto i bisogni di salute dei poveri e dei ricchi, l’universalità cioè la persona…”
 
Salute. Gli esiti devastanti del regionalismo differenziato chiesto dal Veneto, dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna. Cioè dalla lega e dal Pd.
 

Continua la lettura di “In morte del servizio sanitario nazionale”

«Non siamo pesci»

«Non siamo pesci»: così Fanny, fuggita da un conflitto armato in Congo e per 19 giorni a bordo della nave Sea Watch.
«Non riuscirò più a parlare tra poco perché sto congelando. Fate presto», così l’ultima telefonata giunta al numero di Alarm Phone dal barcone con circa 100 persone a bordo, al largo di Misurata, domenica scorsa.

«Non ho bisogno di essere sui notiziari, ho bisogno di essere salvato», così l’ultima risposta che uno dei 100 naufraghi lascia ad Alarm Phone.

Continua la lettura di “«Non siamo pesci»”