Categoria: Altri

Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019

Stefano Galieni*

Oltre 1300 associazioni, 2400 docenti universitari e quasi 100 mila cittadine e cittadini da tutta Europa, hanno espresso il loro punto di vista. Il Premio Nobel per la Pace 2019, deve andare a Domenico (Mimmo) Lucano e al Comune di Riace in quanto simbolo ventennale di accoglienza solidale, di inclusione di condivisione.

Continua la lettura di “Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019”

Bieca propaganda anti Chavez: In Regione Toscana Pd e Fratelli d’Italia appassionatamente insieme

Bieca propaganda anti Chavez: In Regione Toscana Pd e Fratelli d’Italia appassionatamente insieme.Venerdì scorso il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, con il patrocinio della Regione stessa, ha organizzato la proiezione di un documentario che già dal titolo affronta la complessa questione venezuelana nell’epoca Chavez con l’approccio dell’estrema destra e del presidente americano Trump: “Chavismo: la peste del XXI secolo”. Sono intervenuti dopo la proiezioni vari esponenti politici: il presidente del Consiglio Regionale Giani (PD), l’europarlamentare Danti (PD), il deputato Donzelli (FDI) e il consigliere regionale Marcheschi (FDI).

Continua la lettura di “Bieca propaganda anti Chavez: In Regione Toscana Pd e Fratelli d’Italia appassionatamente insieme”

Ennesimo, drammatico, naufragio di migranti al largo della Libia: 117 dispersi. I sopravvissuti: “meglio morire che tornare in Libia”

Naufragio di un barcone carico di migranti africani al largo della Libia. Tre persone sono state soccorse dalla Marina militare che ha recuperato anche tre cadaveri. Secondo la testimonianza dei sopravvissuti, raccolta dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) l’imbarcazione è partita dalla Libia con 120 persone a bordo e sarebbero pertanto 117 i dispersi, tra cui donne e bambini.  Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una dichiarazione diffusa dal Quirinale ha espresso “profondo dolore per la tragedia che si è consumata nel Mediterraneo con la morte di oltre cento persone, tra donne, uomini, bambini”.

Continua la lettura di “Ennesimo, drammatico, naufragio di migranti al largo della Libia: 117 dispersi. I sopravvissuti: “meglio morire che tornare in Libia””

Cosa ci fa Salvini con un capo ultrà pluri-condannato? Il ministro risponda (oppure si dimetta)

Altro che “indagato tra indagati”: Luca Lucci, l’uomo che parlotta fitto con Matteo Salvini alla festa della Curva Sud del Milan, è un uomo con precedenti per droga, risse e non solo: sapeva il ministro dell’interno con chi aveva a che fare? E può essere così sprovveduto?

“Sono un indagato tra gli indagati!”.
È stato questo il commento di Matteo Salvini, ovvero della persona alla guida del Ministero da cui dipende la Polizia di Stato, a chi gli ha chiesto conto della foto in cui stringe la mano e parla fitto fitto assieme a Luca Lucci, storico leader della Curva Sud, organizzazione che gestisce il tifo organizzato milanista.

Continua la lettura di “Cosa ci fa Salvini con un capo ultrà pluri-condannato? Il ministro risponda (oppure si dimetta)”

Più accoglienza = Più sicurezza

Signori Deputati,

siamo un gruppo di famiglie che accolgono giovani migranti, arrivati dopo viaggi drammatici quando erano ancora bambini.

Oggi è in discussione il Decreto legge n.113/2018 in materia di immigrazione e sicurezza e noi, in quanto famiglie, vogliamo esprimerci soltanto sull’art. 12, “Disposizioni in materia di accoglienza dei richiedenti asilo”, che colpisce gravemente lo Sprar, il Sistema di protezione dei rifugiati decentrato a cui numerosi comuni aderiscono.

Continua la lettura di “Più accoglienza = Più sicurezza”

Le cifre da capogiro della prevaricazione patriarcale

DAL CIELO ALLA TERRA. Pubblicata la prima indagine Istat sulla violenza maschile contro le donne. Una mappatura dei centri antiviolenza.

Nel mondo, una donna su tre, vive violenza fisica o sessuale da parte, principalmente, del proprio partner. L’Organizzazione mondiale della sanità la chiama «la più diffusa e meno segnalata delle violazioni dei diritti umani». L’analisi dell’Oms, seppure sia preziosa perché arriva alla vigilia della giornata internazionale contro la violenza maschile alle donne, conferma e solleva un problema più cogente. Non si tratta infatti di una contingenza storica bensì di una strutturale prevaricazione di un sesso su un altro.

Continua la lettura di “Le cifre da capogiro della prevaricazione patriarcale”

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (questo il suo nome completo). Una data scelta non a caso. In questo stesso giorno del 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana.

È una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.

Continua la lettura di “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”