Ghilardi al convegno di CasaPound, La Città Giusta: «Fascismo si combatte o si è complici»

da MILANOTODAY

“La Città Giusta” di Cinisello, oltre al comunicato congiunto con le altre forze del centrosinistra cittadino, ci tiene a dare il proprio commento antifascista dopo la notizia della partecipazione del sindaco Ghilardi al convegno organizzato da Casa Pound a Monza.

“La Città Giusta” di Cinisello Balsamo, oltre al comunicato congiunto con le altre forze del centrosinistra cittadino, ci tiene a dare il proprio commento antifascista dopo la notizia della partecipazione del sindaco Giacomo Ghilardi al convegno organizzato da Casa Pound a Monza.

Qui sotto riportiamo le parole della formazione di sinistra cittadina:

«Ooltre il confine. È lì che è andato il sindaco della nostra città. Decidendo di partecipare il 25 ottobre a un’iniziativa pubblica organizzata da Casa Pound, formazione di chiara (e mai nascosta) matrice neofascista, ha oltrepassato il sottile confine tra le parole e i fatti».

«Sì, perché dirsi antifascisti e poi legittimare con la propria presenza chi utilizza saluti romani e inneggia al duce, davvero stona un po’».

«Perfino Zuckerberg, noto comunista, proprio un mese fa, bannò dai suoi social questa organizzazione motivando così “Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Per questo motivo abbiamo una policy sulle persone e sulle organizzazioni pericolose, che vieta a coloro che sono impegnati nell’odio organizzato di utilizzare i nostri servizi”».

«E per favore non state a scomodare la libertà d’espressione di fronte a chi esplicitamente si rifà all’ideologia fascista, a chi ha condotto attacchi e aggressioni, a chi persegue l’odio e la discriminazione come grammatica pseudopolitica e spesso manifesto di azione concreta».

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *