Categoria: Elezioni

Massimo impegno nella campagna elettorale per Potere al popolo e per il rilancio del Prc

Il documento approvato all’unanimità dalla Direzione Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

La direzione nazionale del Partito della Rifondazione Comunista riunita il 25 febbraio 2018 impegna tutto il partito nel massimo sforzo per il successo della lista Potere al popolo nelle prossime elezioni politiche del 4 marzo e in quelle regionali delle liste Sinistra per la Lombardia e Potere al popolo in Lazio.

Un impegno che dovrà andare avanti anche dopo le elezioni parallelamente al lavoro politico e organizzativo per il rilancio di Rifondazione Comunista.

Continua la lettura di “Massimo impegno nella campagna elettorale per Potere al popolo e per il rilancio del Prc”

Così si impone e trionfa in Italia e nel mondo il nuovo fascismo della finanza e delle corporation

di Francesco Erspamer*

Da trent’anni il gioco dei liberisti è sempre quello e il fatto che continuino a vincere dipende solo dalla mancanza di lucidità, capacità e coraggio di coloro che dovrebbero ribellarsi o almeno resistere ai peggiori soprusi.

Continua la lettura di “Così si impone e trionfa in Italia e nel mondo il nuovo fascismo della finanza e delle corporation”

Rosa Nadia candidata nelle liste di “Sinistra per la Lombardia”

Nata a Sesto San Giovanni il 2 ottobre 1982, iscritta e militante del Circolo di Rifondazione Comunista di Cinisello Balsamo, di cui è diventata Segretaria nel 2011. Dalla fine del 2012, a riconoscimento delle sue capacità e dell’impegno profuso in questi anni, è parte della Segreteria della Federazione di Milano del Partito della Rifondazione Comunista in qualità di responsabile al lavoro.

Continua la lettura di “Rosa Nadia candidata nelle liste di “Sinistra per la Lombardia””

Non è lavoro, è sfruttamento

Turni massacranti nel settore della logistica, sfruttamento nel settore pubblico. Più che new economy sembra di essere tornati agli albori della società industriale, in alcuni casi peggio ancora, siamo all’epoca precapitalista.

Le misure legislative (l’ultima delle quali il Jobs act) che una dopo l’altra hanno smantellato i diritti in nome di un benessere che non si è mai materializzato. Lo stato che demolisce lo stato sociale ma continua ad intervenire pesantemente nella sfera economica.

Continua la lettura di “Non è lavoro, è sfruttamento”