Categoria: Europa

Mogherini e UE contro Venezuela mentre socialisti e PD con centrodestra votano no a discussione su Cile

Nel mentre in America Latina in Cile il governo neoliberista spara e uccide manifestanti e dichiara il coprifuoco la piddina Federica Mogherini, rappresentante della Politica Estera dell’Unione Europea, non trova di meglio da fare che attaccare il Venezuela.

La Mogherini esprime preoccupazione per l’elezione del Venezuela al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite (ONU).

Continua la lettura di “Mogherini e UE contro Venezuela mentre socialisti e PD con centrodestra votano no a discussione su Cile”

CGIL contro Risoluzione del Parlamento Europeo del 19 settembre 2019

Nota della Segreteria Confederale CGIL sulla Risoluzione del Parlamento Europeo del 19 settembre 2019

La Cgil ritiene inaccettabile il contenuto della recente Risoluzione del Parlamento Europeo del 19/09/2019 intitolata “Importanza della memoria per il futuro dell’Europa…”. Come già segnalato da molti, compreso lo stesso Presidente del Parlamento Europeo, è improprio per una Istituzione rappresentativa intestarsi fantasiose ricostruzioni storiche che non sono certamente tra le proprie competenze.

Continua la lettura di “CGIL contro Risoluzione del Parlamento Europeo del 19 settembre 2019”

Caro Giuliano Pisapia, Caro ex Sindaco di Milano, Caro ex Parlamentare di Rifondazione Comunista

Leggo con tristezza il tuo nome, tra i firmatari della mozione al Parlamento Europeo, che equipara il comunismo, la sua storia e il ruolo avuto nella seconda guerra mondiale al nazismo. Una riscrittura della storia, ignobile, che insulta milioni di antifascisti e comunisti morti, per la libertà dal nazifascismo.

Una riscrittura, che oltraggia le migliaia di comunisti morti partigiani, per la libertà del nostro paese e di Milano, la tua città medaglia d’oro della Resistenza.

Ancora ora, non mi capacito, che tu che ti ergi a difensore dei diritti, possa aver votato una tale richiesta.

Continua la lettura di “Caro Giuliano Pisapia, Caro ex Sindaco di Milano, Caro ex Parlamentare di Rifondazione Comunista”

Ucraina: il regime nazional-fascista prepara la messa al bando di uno storico giornale dei lavoratori

Nota del Partito Comunista di Ucraina

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Partito Comunista di Ucraina comunica in una nota indirizzata a “Solidnet“ (la rete dei partiti comunisti e operai, a cui, per l‘Italia, partecipano PCI, PRC e PC) che “Rabochaya Gazeta”, gloriosa storica testata del movimento operaio – perseguitata alla fine dell’800 dalla Okhrana, il servizio di sicurezza zarista – viene ora attaccata dai servizi di polizia del regime nazista ucraino e rischia di vedere insidiata la sua esistenza. E noi ci chiediamo: è mai possibile – tra le tante dichiarazioni rilasciate, nel nostro paese, in occasione della “Giornata mondiale della libertà di stampa” – che, di fronte a questa nuova nefandezza dei fascisti al potere a Kiev fortemente lesiva della libertà di espressione di giornalisti ucraini, non si sia levata una sola voce dei democratici e degli antifascisti italiani? (Marx21.it).

Continua la lettura di “Ucraina: il regime nazional-fascista prepara la messa al bando di uno storico giornale dei lavoratori”

Venezuela: Pd e destra, l’ammucchiata della guerra a Bruxelles

Venezuela: Pd e destra, l’ammucchiata della guerra a Bruxelles«Ieri (31-01-2019) il Parlamento europeo ha votato a maggioranza per la guerra civile e il golpe in Venezuela riconoscendo, senza nessun titolo, un golpista auto proclamatosi presidente e facendo da zerbino agli Stati Uniti che vogliono a tutti i costi il petrolio venezuelano.

La vergognosa ammucchiata bellica mette insieme appassionatamente i “socialisti” e la destra, tutti insieme appassionatamente, PD, Mdp, FdI e Forza Italia. La “Santa Alleanza” ha scelto di stare dalla parte di chi disprezza il diritto internazionale, iI principio di non ingerenza, e vuole vedere scorrere il sangue, anche quello dei nostri connazionali in Venezuela.

Continua la lettura di “Venezuela: Pd e destra, l’ammucchiata della guerra a Bruxelles”